Presentata alla stampa la mostra Hic Sunt Leones

Presentata da Albino Ruberti, Capo di Gabinetto della Regione Lazio, il curatore Gianluca Marziani, Silvia Basta, presidente della Fondazione Maimeri, Luigi Pomponio, presidente di LAZIOcrea, e dall’artista Max Papeschi, la mostra HIC SUNT LEONES, il nuovo  progetto multimediale di Max Papeschi, in programma dal 22 luglio al 30 agosto 2020 al WeGil.

La mostra, aperta al pubblico da domani 22 luglio, è promossa dalla Regione Lazio, organizzata da LAZIOcrea in collaborazione con la Fondazione Maimeri e l’art director Flavia Vago e prodotta da GV Srl.

Un’installazione multimediale site-specific attraverso cui Papeschi, famoso per lo spietato sarcasmo delle sue opere, mette in scena la propria personale parodia del Ventennio fascista. L’artista, reduce dal tour mondiale di Welcome to North Korea, ha deciso di ripartire con questo nuovo progetto dall’Italia e ha scelto il WeGil per presentare HIC SUNT LEONES in cui dà libero sfogo alla caustica ironia che contraddistingue la sua poetica.

Tutte le info nella scheda dell’evento: https://bit.ly/2WDdgi3