Riprendono le attività in presenza della scuola Volonté

Dopo lo stop imposto dalla recente emergenza epidemiologica, anche la Scuola Volonté riprende a svolgere le proprie attività in presenza, in sicurezza e nel rispetto delle misure di prevenzione del contagio da Covid-19. Oggi sono tornati in aula, presso la sede di via Greve, gli allievi e le allieve dei corsi di RegiaSceneggiaturaRecitazioneDirezione della fotografiaScenografiaCostume cinematograficoRipresa del SuonoMontaggio del suono e Montaggio della Scena, mentre le aule presso il WEGIL, l’hub culturale della Regione Lazio, inaugurate a luglio, ospiteranno per la prima volta i corsi di Organizzazione della produzione e Visual Effects Design, oltre che laboratori e aule di studio e consultazione del patrimonio librario.

Per gli allievi e le allieve di una scuola di cinema, che durante il lock down avevano seguito le lezioni a distanza, è importante potersi avvalere nel loro percorso di apprendimento delle attrezzature, delle tecnologie e dei software professionali disponibili presso le due sedi della Scuola, oltre che impegnarsi nel lavoro di squadra richiesto per la realizzazione di un film.

 “Credo che dopo la lunga pausa imposta dall’emergenza epidemiologica – ha dichiarato Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e alla Formazione della Regione Lazio che questa mattina era presente all’avvio delle attività – gli allievi e le allieve della Volonté attendessero di poter riprendere a frequentare le aule e i laboratori della loro scuola, avvalersi delle attrezzature professionali, confrontarsi con i colleghi per progetti comuni. E’ quindi importante che la Volonté ricominci, come le altre scuole, le attività in presenza, garantendo a tutta la comunità scolastica la massima sicurezza. Tra l’altro, alcuni corsi potranno utilizzare i nuovi spazi inaugurati al WeGil, consentendo così alla Scuola Volonté di inserirsi in una hub culturale della Regione Lazio che è diventato un punto di riferimento per le attività culturali della città”.

 LA SCUOLA D’ARTE CINEMATOGRAFICA GIAN MARIA VOLONTÉ

Pubblica e gratuita, la Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté è il centro di alta formazione professionale della Regione Lazio dedicato alle principali professioni del cinema. Il percorso formativo, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo e gestito da LAZIOcrea S.p.A., ha l’obiettivo di offrire a chi ha talento e passione una concreta possibilità di inserimento nell’industria cine-audiovisiva.

La scuola è stata fondata nel 2011 con il contributo di un gruppo di cineasti, tra cui Valerio Mastandrea, presidente del Comitato Tecnico Scientifico, Daniele Vicari, direttore artistico della Volonté e gli attuali componenti del Coordinamento artistico e didattico. Punto d’incontro tra sperimentazioni multidisciplinari, sostenuta da grandi protagonisti della cultura italiana tra cui Ettore Scola, dalla sua fondazione la Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté promuove iniziative pubbliche in partenariato con altre istituzioni, in particolare sul linguaggio audiovisivo e sui mestieri del cinema.

Coordinatori e docenti delle attività didattiche della Volonté sono importanti professionisti del cinema italiano contemporaneo. La Scuola offre un percorso formativo di durata triennale, per 2.100 ore complessive, articolato in undici indirizzi professionaliRegia; Organizzazione della produzione; Sceneggiatura; Recitazione; Direzione della fotografia; Scenografia; Costume cinematografico; Ripresa del suono; Montaggio del suono; Montaggio della scena; VFX Design. Vi si accede attraverso un bando pubblico rivolto a giovani di età compresa tra 18 e 28 anni, in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado e iscritti ai Centri per l’impiego. Gli allievi, impegnati anche in attività di tirocinio curriculare presso le più importanti aziende della filiera del cinema e dell’audiovisivo, al termine del percorso conseguono un Attestato di qualifica professionale corrispondente all’area tecnico-artistica frequentata.

 IL WEGIL

WeGil, hub culturale della Regione Lazio nel cuore del quartiere Trastevere di Roma gestito dalla società regionale LAZIOcrea, ha nuovi spazi aperti a tutta la città: quattro piani dedicati alla formazione d’eccellenza e all’acquisizione di nuovi saperi e conoscenze. È stata ultimata, infatti, la ristrutturazione di un’altra sezione dello storico palazzo dalle forme razionalistiche realizzato nel 1933 dell’architetto Luigi Moretti.

La Regione Lazio ha restituito al pubblico, dopo oltre 40 anni di abbandono, l’ex GIL, storico edificio nel cuore di Trastevere, riconsegnandolo alla città con una ricca programmazione culturale tra eventi, spettacoli e importanti mostre come quella dedicata agli “Anni del Male”, la più importante rivista satirica italiana, “Poeti a Roma” e le retrospettive fotografiche dei maestri Steve McCurry ed Elliott Erwitt. La riapertura dell’edificio è stata resa possibile anche grazie all’opportunità offerta da Art Bonus, il credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo, a cui la Regione Lazio aderisce attraverso la Campagna istituzionale Art Bonus – Regione Lazio, con lo scopo di recuperare alcuni beni del proprio patrimonio di cui il palazzo fa parte. WeGil è sostenuto da Terna e Bridgestone.

Il WeGil rappresenta uno spazio polivalente e creativo, un punto di riferimento per la città, aperto e inclusivo, nonché crocevia per le eccellenze del territorio. Alla Scuola Volonté saranno destinati circa 500mq di superficie, su due piani, che ospiteranno attività formative e laboratoriali nelle 7 sale di montaggio audiovisivo e nelle 2 aule per i corsi di VFX Design e Organizzazione della Produzione, che possono trasformarsi all’occorrenza in aule interdisciplinari; vi sarà, inoltre, uno spazio destinato ad ufficio di produzione e di servizi per le attività realizzative della Scuola; infine, una biblioteca/sala studio, utile anche per riunioni e incontri, che ospiterà tra l’altro il lascito librario della sceneggiatrice Susi Cecchi D’Amico. Nel 2021, con la realizzazione dei lavori per i nuovi spazi del corpo B del WeGil, sarà disponibile anche un’ampia aula magna/sala cinema destinata alle proiezioni, alle attività seminariali e agli incontri con grandi personalità del cinema e della cultura.