La Gil di Moretti. Il racconto dello spazio – a cura di Manuel Orazi
19 Dicembre 2017
18:30
WEGIL
Largo Ascianghi, 5
Roma, RM 00153 Italia

Mercoledì 19 dicembre alle ore 18.30 a ingresso gratuito sul palco di Wegil Manuel Orazi architetto classe 1974 e docente di teorie e storia dell’architettura presso il dipartimento di Architettura dell’Universita’ di Ferrara con vari riconoscimenti in Italia e all’estero, dialogherà, durante la lezione dal titolo ““Gesto e Maniera”  sullo stile di Moretti nello spazio di Wegil l’hub culturale restituito alla città dopo anni di chiusura al pubblico, oggi incubatore culturale del fermento capitolino e regionale.

Luigi Moretti (1906-1973), uno degli architetti più importanti del ‘900, come molti altri grandi è stato a lungo rimosso dalla storiografia architettonica per comprensibili, ma non emendabili ragioni ideologiche. Durante il fascismo Moretti realizza giovanissimo alcuni dei progetti più rappresentativi del regime perché pensati per la persona che lo incarnava, vale a dire il Foro Mussolini, l’accademia della scherma e la palestra del duce. La casa Gil di Trastevere, realizzata dopo altre opere analoghe a Piacenza, Tradate e Urbino, è un edificio dalla storia travagliata che ben rappresenta quella dell’Italia nel secolo breve, tra furori ideologici e cambi di destinazione, abbandoni e restauri ricorrenti in uno dei quartieri più popolari della capitale.

Accusato nel dopoguerra di eccessivo formalismo sia da Bruno Zevi sia da Ernesto Nathan Rogers, Moretti proseguì la sua carriera professionale senza rinunciare mai alle sue ricerche in campo artistico e architettonico, aprendo persino una galleria d’arte e finanziando persino un film su Michelangelo, che fin dai suoi primi disegni universitari è stata la sua stella polare. La scala elicoidale della scuola Gil, così affine alle forme sinuose dell’amato barocco romano, rappresenta dunque un elemento seminale di un’architettura gestuale sospesa fra tradizione e innovazione che ha affascinato schiere intere di architetti, dagli americani Robert Venturi e Peter Eisenman e persino poeti come Giuseppe Ungaretti.

DATA E ORARI: 19 dicembre 2017 ore 18.30

SALA: Auditorium

COSTI: Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

MODALITA’ DI PRENOTAZIONE: prenotazione obbligatoria a info@wegil.it

TIPOLOGIA EVENTO: posti a sedere

19 Dicembre 2017
18:30
WEGIL
Largo Ascianghi, 5
Roma, RM 00153 Italia